ITA | ENG | FR | ESP |
  • Lavorazione Vetro
  • Taglio
  • Molatura
  • Foratura
  • Tempra
  • Stratifica

Lavorazione Vetro

A livelli industriali il vetro viene classificato a seconda delle sue caratteristiche fisiche macroscopiche. Le industrie di produzione forniscono il vetro sostanzialmente in due formati principali Grande lastra: lastre di vetro di dimensione 3210*6000mm Standard: lastre di vetro di dimensione di 2400*3210 mm A causa della sua elevata durezza, il vetro può essere lavorato solo da utensili specifici ed in particolare con mole d...

Vedi collezione

Taglio

Il taglio del vetro può essere eseguito a mano con appositi utensili ma nella lavorazione industriale viene eseguito con macchinari. Il tavolo da taglio è un macchina a controllo numerico che su di un piano, protetto da moquette e con fori per generare un cuscino d'aria (utile per lo spostamento del vetro), viene posizionata la lastra sulla quale un ponte mobile esegue incisioni, programmate dal C.N.C, atte al taglio d...

Vedi collezione

Molatura

Sono lavorazioni che servono a togliere la taglienza del vetro e a conferire una migliore finitura del bordo e degli spigoli inoltre conferiscono alla lastra una maggiore resistenza meccanica per l'assenza di microfessure. Vengono utilizzati diversi tipi di mole: diamantate, resinoidi, miscele di abrasivi e gomme etc.
Alcune tipologie di molature:

Filo lucido tondo o piatto: il bordo viene molato...

Vedi collezione

Foratura

Mediante trapani speciali, muniti di utensili a corona diamantata, si possono realizzare fori con diametro da 3 a 180 mm . Inoltre si possono realizzare svariati tipi di fori: per esempio intagli geometrici, che permettono l'inserimento di interruttori e prese di corrente all'interno della lastra, fori passa-voce con dischi parafiato, passacarte, tacche per vetri scorrevoli.

Vedi collezione

Tempra

Vetro che ha subito un trattamento termico che ne aumenta la resistenza meccanica o la resistenza allo shock termico senza alterare le proprietà luminose o energetiche del prodotto di base. La sua fine frammentazione, in caso di rottura, permette di considerarlo come un prodotto di sicurezza nella maggior parte delle utilizzazioni non recando alcun danno a persone o ad animali. L Heat soak test è il trattamento successivo alla tem...

Vedi collezione

Stratifica

Il vetro stratificato o accoppiato è dato dall'unione, attraverso sistema a pressione, di due o più lastre tra le quali viene posizionato un foglio di polivinilbutirrale (PVB). Sono essenzialmente vetri: antinfortunio, in quanto, in caso di rottura, il potere coesivo della plastica impedisce la caduta di pericolose porzioni di vetro; antivandalismo, in quanto si prolunga il lavoro e il tempo di rottura e di resistenza a ripetuti col...

Vedi collezione